Hotel sul lago di Garda, location Villa Maria Au Lac Toscolano Maderno

Hotel con vista sul Lago di Garda

Location


A Toscolano Maderno in una posizione strategica, tra il centro abitato e la vegetazione rigogliosa che si affaccia sul Lago di Garda. Una struttura che offre un facile accesso, ben attrezzata e organizzata per ogni tipo di soggiorno turistico o di lavoro.
La terrazza panoramica, il parco e la prossimità del lago con la sua spiaggia riservata rendono la struttura esclusiva per chi vuole godere delle bellezze naturali del territorio.

Map


Villa Maria Au Lac
Via Roma, 45 25088 Toscolano Maderno (BS)



Nature


La struttura è immersa nel verde lussureggiante e generoso sulle sponde lombarde del lago di Garda, in un contesto di grande pregio.
La vegetazione, nonostante i secolari cambiamenti climatici, è simile a quella europea continentale; le specie coltivate, tipiche ancora oggi del lago, sono l’olivo, il castagno, il noce, la vite ed i cereali ma anche grande varietà delle specie selvatiche, che rendono il lago eccezionale, dal punto di vista botanico, grazie al clima che va da mediterraneo sulla costa, ad alpino nei monti che lo circondano.
Molti sono gli uccelli acquatici, le specie più comuni sono le anatre, gli aironi, i cigni ed i gabbiani. Tra le numerose specie ittiche presenti nel lago ci sono: il carpione, l’anguilla, il luccio, il persico reale e la trota.

To See & To Do




To Visit


Valle delle cartiere - Toscolano Maderno

Sede di una tradizione produttiva già nel Trecento, importante polo cartario della Repubblica Veneta tra Quattrocento e Settecento, terreno di originali vicende imprenditoriali tra Otto e Novecento, la Valle delle Cartiere di Toscolano Maderno ha conservato importanti testimonianze del suo passato industriale in un ambiente che appare in suggestivo contrasto con quello della Riviera.
Il fascino della valle, caratterizzata da ripidi versanti e strette forre, deriva anche dalla ricchezza e dalla varietà della sua vegetazione, insieme ai ruderi e agli spazi della antica industria.

Porto di Toscolano e le limonaie

Caratteristico scorcio che ancora mantiene l’antico fascino. Tra il Quattrocento e il Settecento fu un centro di smistamento della carta e del ferro, dove arrivavano e partivano le imbarcazioni per Venezia. Qui ancora rimangono splendidi palazzi come il Palazzo Delai, sulla piazzetta, risalente al XVII secolo con pregevoli affreschi esterni. La villa è fiancheggiata da numerose limonaie ancora visibili dal molo e da un bel giardino a lago.
Gli agrumi coltivati, soprattutto i limoni, venivano esportati in tutta Europa. La coltivazione pare sia stata introdotta dai francescani nel XIII secolo e abbandonata agli inizi del XX secolo poiché ormai non più competitiva.

Basilica di S. Andrea a Toscolano Maderno

Risalente al XII secolo, pare costruita sulle fondamenta di un tempio pagano, adattato al culto cristiano dopo il 415 d.C. in seguito ai Decreti che stabilivano l'eliminazione dei tempi pagani.
Nel 1282 furono trovate le reliquie di S. Ercolano, Vescovo di Brescia nel VI secolo, morto a Campione dove si era ritirato in solitudine. Secondo la tradizione le sue spoglie furono contese da tutta la Riviera per cui si decise di porlo su di una barca ed affidarlo alla corrente del lago: approdò proprio nel golfo di Toscolano e ne diventò il Patrono, così come della Riviera.
S. Andrea è un dei più mirabili esempi di architettura romanico-lombarda con influssi veronesi: la facciata è sapientemente realizzata in pietre e marmi policromi che le conferiscono luminosità e movimento. Suggestiva è la cripta ad oratorio, chiusa per ordine del cardinale Borromeo nel 1580 e riportata alla luce nel 1962, nella quale anticamente erano conservate le reliquie di Sant’Ercolano. Nel 1825 le reliquie furono traslate nella nuova parrocchiale, ma il sarcofago è rimasto in S. Andrea. Il campanile risale al 1469.